Interrogazione a risposta scritta: Agevolazioni IMU per alloggi sfitti dichiarati inagibili

disegnoCasa

Qui di seguito l’ interrogazione a risposta scritta al Sindaco e alla Giunta del Comune di Pisa presentata dai consiglieri dei gruppi consiliari  “Una Città in Comune – PRC”

 

Interrogazione a risposta scritta: Agevolazioni IMU per alloggi sfitti dichiarati inagibili

Tenuto conto della legislazione vigente in materia di IMU, e la delibera del Consiglio Comunale di Pisa in cui si definiscono le aliquote e le detrazioni, nonché le agevolazioni previste in base alla normativa vigente per gli alloggi sfitti dichiarati inagibili.

Visto l’ordine del giorno “Controlli alloggi sfitti dichiarati inagibili” presentato dai consiglieri F. Auletta e M.Ricci (UCIC-PRC) approvato dal consiglio comunale il 23/12/2014 in cui il consiglio comunale impegna il sindaco e la giunta a effettuare nei primi sei mesi del 2015 un piano di controlli tramite la Sepi e la polizia municipale su tutti gli alloggi sfitti per i quali è stata presentata dichiarazione di inagibilità, in modo da determinarne la percentuale, verificare la documentazione presentata nonché se lo stato degli immobili corrisponde a quanto dichiarato; a presentare nel mese di luglio p.v. una relazione in Consiglio Comunale sugli esiti di queste verifiche e destinare la quota straordinaria del recupero di queste somme di elusione/evasione ad interventi relativi all’emergenza abitativa ed al recupero degli alloggi di risulta.

Tenuto conto che ad oggi questo ordine del giorno non ha trovato esecuzione.

Si chiede al sindaco e alla giunta di sapere

  • Quanti sono ad oggi gli alloggi sfittii nel comune di Pisa per i quali è stata presentata la dichiarazione di inagibilità per accedere alle agevolazioni IMU previste ;
  • A quanto ammonta complessivamente in termini assoluti l’importo delle agevolazioni per alloggi sfitti dichiarati inagibili
  • Se vi sono proprietari che hanno presentato richieste di agevolazione per più alloggi sfitti e nel caso quanti sono e per quanti immobili ciascuno ha chiesto l’agevolazione
  • Quanti di questi sono stati dichiarati inagibili sulla base di un’autodichiarazione del proprietario
  • Quanti controlli ha effettuato negli ultimi 5 anni la polizia municipale o altri uffici comunali per accertare la veridicità dell’autodichiarazione e con quali esiti.

 

Francesco Auletta

Marco Ricci

Condividi questo articolo