LA RETE DELLE CITTA’ SOLIDALI CON IL FORUM PER LA FINANZA PUBBLICA

I candidati sindaci alle prossime elezioni comunali di Roma, Pisa, Siena, Brescia, Ancona e Messina, insieme alle liste di cittadinanza attiva, rispettivamente: Sandro Medici con la Repubblica Romana, Sinistra per Roma, Liberare Roma e #Romapirata, Ciccio Auletta con “Una città in Comune”, Laura Vigni con “Sinistra per Siena”, Giovanna Giacopini con “Brescia solidale e Libertaria per i Beni Comuni”, Stefano Crispiani con le liste di Sel e Pdci-Prc, Renato Accorinti con “Cambiamo Messina dal basso”, insieme a “Cittadinanza e partecipazione” già al Comune di Feltre (Bl) da un anno, uniti nella “Rete delle città solidali”, aderiscono alla 3-giorni indetta dal Forum nazionale per una nuova Finanza pubblica e sociale, e dichiarano quanto segue:

Da oggi e fino al 18 maggio il Forum nazionale per una nuova finanza pubblica e sociale lancia tre giornate di informazione e sensibilizzazione in ogni città sull’audit sul debito e sulla ripubblicizzazione della Cassa Depositi e Prestiti. Sono tanti comitati e associazioni, da Attac Italia al Forum dei movimenti per l’acqua, così come tanti cittadini semplici o impegnati nelle Istituzioni, che si stanno assumendo un compito prezioso, perché rappresenta un grandissimo contributo al percorso di riappropriazione del governo dei processi che ci riguardano, nelle città come nella politica italiana.

L’audit sul debito è parte integrante dei nostri programmi, perché solo attraverso la comprensione della formazione del debito noi potremo riappropriarci delle risorse che ci appartengono, riattivare una politica al servizio delle persone, e cancellare quella parte di debito illegittima perché frutto di malversazione e speculazioni finanziarie. La ripubblicizzazione della Cassa Depositi e Prestiti, che riguarda invece il credito, è lo scandalo per eccellenza della privatizzazione, perché dopo 150 anni a sostegno dei nostri Comuni per opere e servizi è stata trasformata in una Spa al servizio di grandi speculatori e Fondazioni Bancarie. Una vera e propria appropriazione indebita.

Debito e credito sono le due facce di quella moneta con la quale gli ultimi governi telecomandati dall’Europa stanno comprando la nostra libertà e la nostra democrazia. Ma non ci riusciranno, e lo dimostreremo, insieme al Forum per una nuova finanza pubblica, con il nostro impegno nelle nostre città.

Condividi questo articolo