profilo-su-sitoHo 44 anni, sono di origini pugliesi e vivo a Pisa da ventisei anni. Sono un’assistente sociale e lavoro per l’amministrazione penitenziaria. Non ho perso l’accento meridionale e neppure la passione del sole del sud, ma sono felice di stare qui: Pisa è la mia città, il mio posto. 
Sono sposata con Rino, che ho conosciuto nel movimento contro la guerra: da allora abbiamo condiviso tutte le nostre avventure tenendoci per mano. I nostri “viaggi di nozze” li abbiamo fatti a Praga contro il Fondo Monetario Internazionale, a Porto Alegre al Forum Social Mundial, in Chapas, tra gli zapatisti. 
E poi a Genova, al Carlini, lo stadio di Carlo Giuliani. 
Sono mamma felice di Margherita. Lei è solare, estroversa e attenta a tutto. E’ piccola, ma ci arricchisce in continuazione con la sua fiducia, la sua apertura, il suo rapporto con il mondo. 
Io per conto mio vivo immersa nelle relazioni, nella vita privata e nel lavoro. Ne ho fatto il mio oggetto di studio e di lavoro: sono assistente sociale, mediatrice familiare, facilitatrice di gruppi di autoaiuto ed esperta di metodologie della progettazione. 
Il mio pallino è la partecipazione e ne ho studiato le applicazioni in Sudamerica e le buone prassi di sperimentazione nelle città europee ed italiane. 
Lavoro da sedici anni con le persone detenute e per fortuna, il mio lavoro ancora mi commuove e mi emoziona. Qualche volta mi tiene sveglia la notte. 
Ho cominciato a fare l’assistente sociale nel 1995 con l’Amministrazione Floriani, lavorando e progettando servizi per l’emergenza abitativa e le persone senza dimora. 
Ho dedicato sette anni alla programmazione partecipata della prima sperimentazione pisana della Società della Salute, occupandomi di infanzia, adolescenza, diritti delle donne. In quegli anni così entusiasmanti, ho facilitato tavoli e gruppi di lavoro, ho collaborato alla costruzione di reti, ho dato una mano a far nascere nuovi servizi. Mi sono dedicata al percorso della nascita naturale e alla lotta la violenza contro le donne e l’infanzia. 
A lungo mi sono occupata di politiche sociali e di sanità con Rifondazione Comunista, una militanza che ho interrotto anni fa ma che per me è stata un’esperienza preziosa. Per Rifondazione ho fatto l’uditrice presso la Commissione del Consiglio Comunale sulle Politiche Sociali per anni: ritornarci da consigliera mi farebbe piacere.. abbiamo un bellissimo programma da realizzare! 

Quando Ciccio Auletta diventerà Sindaco di questa città, sono sicura che Pisa avrà quello che si merita..: diventerà un laboratorio urbano di innovazione, un posto in cui sperimentare una nuova politica di accoglienza.. sarà una città da citare nei convegni per la trasformazione del suo modo di governare.
Il mio contatto mail è maru.lacatena@gmail.com;
mi trovate anche su faccialibro al https://www.facebook.com/mariarosaria.lacatena?ref=tn_tnmn