Banner-Sito-Facebook

Riva Mancina 2016

Dal 30 giugno al 2 luglio torna la festa di Una città in comune

Dal 30 giugno al 2 luglio 2016 si svolgerà la terza edizione di Riva Mancina, la festa di una città in comune. Quest’anno la festa si terrà nei giardini di Via Ugo Rindi, in zona stadio. Diversi saranno i momenti di dibattito che terranno insieme le questioni locali con i grandi temi globali, la dimensione amministrativa con quella del conflitto sociale, la denuncia con la proposta. A questo si aggiungerà tanta musica e momenti di convivialità con aperitivi e cene.

Tre giorni di DIBATTITI, MUSICA, CENE, SOCIALITA’

Manifesto

riva-mancina-2016-Manifesto


Programma di Giovedì 30/6

Ore 18 – DIBATTITO

SBILANCIAMO LA CITTA’

In vista delle elezioni amministrative di inizio giugno, Sbilanciamoci! ha pubblicato un e-book su come cambiare le politiche locali. Dalla “A” di “Abitare” alla “V” di “Vigilare” il libro imposta un programma di governo delle città sulle parole chiave di Sbilanciamoci! Visti i risultati elettorali – e la vittoria della Lega a Cascina – appare ancora più urgente riprendere in mano quelle proposte e declinarle sulla nostra realtà locale.
Intervengono:

  • Tommaso Fattori, Consigliere regionale “Sì Toscana a sinistra”
  • Duccio Zola, Sbilanciamoci – Roma
  • Ciccio Auletta, Consigliere comunale “Una Città in Comune- PRC

 

Ore 20 - MANGIARE E BERE

Cena a base di  Cous cous estivo + Peperoni ripieni +  Insalata di patate

 

Ore 21,30  - LAVORO E DIRITTI

 Intervento sul palco di Riva Mancina dei lavoratori e le lavoratrici della Colombo e della Erisson, due casi recenti di rischio perdita posti di lavoro sul territorio pisano

>>> Clicca qui per approfondimenti sulla situazione della Ericsson di Pisa vedere

 >>> Clicca qui per approfondimenti sulla situazione della Colombo di Pisa

 

Ore 22 – CONCERTO

DOME LA MUERTE & THE DIGGERS



Programma di Venerdì 1/7

Ore 18 – DIBATTITO

PISA TEMPO PRESENTE
Dai nidi alla sanità: come ti smantello lo stato sociale

Tavola rotonda sui tagli al sociale
La retorica della competizione costruisce le spending review e i patti di stabilità: da un lato sottrae risorse che dovrebbero essere utilizzate per il bene comune, dall’altro elimina e precarizza posti di lavoro. Asili nido, centri anti-violenza, interventi sociali sul territorio non sono interessi di singole categorie, ma veri e propri beni comuni: garantendo la salvaguardia dei diritti dei singoli si permette un benessere collettivo diffuso. È questo che dà alle comunità la forza, la sicurezza, la possibilità di reagire positivamente a situazioni di crisi: garantendo i diritti ci si rafforza tutti. Oggi, invece, si decidono nuovi tagli e nuove esternalizzazioni, che colpiscono al cuore servizi essenziali e riducono ancora il lavoro. Ci si sente dire che questo avviene perché occorre rispettare scelte e norme imposte dai più alti livelli di governo. Siamo convinti che dai territori devono invece emergere chiaramente altre indicazioni: scelte diverse non solo sono possibili, ma anche doverose. Non solo: esistono già le norme necessarie per fare altre scelte, occorre capire come metterle in atto.
Intervengono:

  • Paolo Sarti, consigliere regionale di Sì – Toscana a Sinistra
  • Casa della donna – Pisa,
  • RSU del Comune di Pisa,
  • Rappresentanti degli operatori sociali

 

Ore 20 - MANGIARE E BERE

Cena a base di Insalata di legumi e feta + Parmigiana

 

Ore 21 – PROIEZIONE VIDEO

“OVUNQUE PROTEGGI”
Proiezione del cortometraggio sulla strage di Viareggio del 29 giugno 2009
con la regia di Massimo Bondielli

Prima della proiezione ci sarà l’intervento di alcuni rappresentanti dall’associazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29/06/2009, “Il Mondo che Vorrei – ONLUS”

 

Ore 22 - CONCERTO

ESTERINA



Programma di Sabato 2/7

Ore 18 - DIBATTITO

RIPRENDIAMOCI LA COSTITUZIONE

Nel 2018 la Costituzione italiana avrà 70 anni, ma c’è il rischio che non riesca a festeggiarli. Il referendum del prossimo autunno potrebbe confermare lo stravolgimento della carta costituzionale e l’inizio di un assetto politico fondato sul culto dell’Esecutivo e la liquidazione della partecipazione democratica. È fondamentale capire il senso di cambiamenti così epocali e discutere come organizzarsi per ridare significato – in questa Italia – ai principi costituzionali, a partire dalle battaglie politiche quotidiane.

Intervengono:

  • Fabio Marcelli, dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici.
  • Salvatore Settis,  ex direttore della Scuola Normale Superiore e presidente del Comitato scientifico del Louvre, è membro dell’associazione Libertà e Giustizia
  • Catia Sonetti, insegnante e storica, è direttrice dell’Istoreco,Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Livorno

 

Ore 20 - MANGIARE E BERE

Apericena

 

Ore 21 - SPORT E SPETTACOLO – Campionati Europei di calcio 2016

Proiezione di ITALIA – GERMANIA

 

Ore 22,30 - CONCERTI

FUZZ ORCHESTRA





Programma tematico

DIBATTITI
Giovedi 30/6 – Ore 18

SBILANCIAMO LA CITTA’

In vista delle elezioni amministrative di inizio giugno, Sbilanciamoci! ha pubblicato un e-book su come cambiare le politiche locali. Dalla “A” di “Abitare” alla “V” di “Vigilare” il libro imposta un programma di governo delle città sulle parole chiave di Sbilanciamoci! Visti i risultati elettorali – e la vittoria della Lega a Cascina – appare ancora più urgente riprendere in mano quelle proposte e declinarle sulla nostra realtà locale.

Intervengono:

  • Tommaso Fattori, Consigliere regionale “Sì Toscana a sinistra”
  • Duccio Zola, Sbilanciamoci – Roma
  • Ciccio Auletta, Consigliere comunale “Una Città in Comune- PRC

Venerdì 1/7 – Ore 18

PISA TEMPO PRESENTE Dai nidi alla sanità: come ti smantello lo stato sociale

Tavola rotonda sui tagli al sociale

La retorica della competizione costruisce le spending review e i patti di stabilità: da un lato sottrae risorse che dovrebbero essere utilizzate per il bene comune, dall’altro elimina e precarizza posti di lavoro. Asili nido, centri anti-violenza, interventi sociali sul territorio non sono interessi di singole categorie, ma veri e propri beni comuni: garantendo la salvaguardia dei diritti dei singoli si permette un benessere collettivo diffuso. È questo che dà alle comunità la forza, la sicurezza, la possibilità di reagire positivamente a situazioni di crisi: garantendo i diritti ci si rafforza tutti. Oggi, invece, si decidono nuovi tagli e nuove esternalizzazioni, che colpiscono al cuore servizi essenziali e riducono ancora il lavoro. Ci si sente dire che questo avviene perché occorre rispettare scelte e norme imposte dai più alti livelli di governo. Siamo convinti che dai territori devono invece emergere chiaramente altre indicazioni: scelte diverse non solo sono possibili, ma anche doverose. Non solo: esistono già le norme necessarie per fare altre scelte, occorre capire come metterle in atto.

Intervengono:

  • Paolo Sarti, consigliere regionale di Sì – Toscana a Sinistra
  • Casa della donna – Pisa
  • RSU del Comune di Pisa
  • Rappresentanti degli operatori sociali

Sabato 2/7 – Ore 18

RIPRENDIAMOCI LA COSTITUZIONE

Nel 2018 la Costituzione italiana avrà 70 anni, ma c’è il rischio che non riesca a festeggiarli. Il referendum del prossimo autunno potrebbe confermare lo stravolgimento della carta costituzionale e l’inizio di un assetto politico fondato sul culto dell’Esecutivo e la liquidazione della partecipazione democratica. È fondamentale capire il senso di cambiamenti così epocali e discutere come organizzarsi per ridare significato – in questa Italia – ai principi costituzionali, a partire dalle battaglie politiche quotidiane.

Intervengono:

  • Fabio Marcelli, dirigente di ricerca dell’Istituto di studi giuridici internazionali del CNR e dirigente dell’Associazione dei giuristi democratici.
  • Salvatore Settis,  ex direttore della Scuola Normale Superiore e presidente del Comitato scientifico del Louvre, è membro dell’associazione Libertà e Giustizia
  • Catia Sonetti, insegnante e storica, è direttrice dell’Istoreco,Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Livorno

LAVORO e DIRITTI

Giovedi 30/06 – Ore 21,30

Intervento sul palco di Riva Mancina dei lavoratori e le lavoratrici della Colombo e della Erisson, due casi recenti di rischio perdita posti di lavoro sul territorio pisano

>>> Clicca qui per approfondimenti sulla situazione della Ericsson di Pisa vedere

 >>> Clicca qui per approfondimenti sulla situazione della Colombo di Pisa


PROIEZIONE VIDEO sulla strage di Viareggio del 29 giugno 2009
Venerdi 1/7 – Ore 21

“OVUNQUE PROTEGGI”

Proiezione del cortometraggio sulla strage di Viareggio del 29 giugno 2009

con la regia di Massimo Bondielli

Prima della proiezione ci sarà l’intervento di alcuni rappresentanti dall’associazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29/06/2009, “Il Mondo che Vorrei – ONLUS”



MUSICA
Giovedi 30/6 – Ore 22

DOME LA MUERTE & THE DIGGERS

 

Venerdi 1/7 – Ore 22

ESTERINA

 

Sabato 2/7 – Ore 22

FUZZ ORCHESTRA


SPORT E SPETTACOLO
Sabato 2/7 – Ore 21
Proiezione di ITALIA – GERMANIA
Quarto di finale dei Campionati Europei di calcio 2016

MANGIARE E BERE
Giovedi 30/6 – Ore 20

Cena a base di  Cous cous estivo + Peperoni ripieni +  Insalata di patate

 

Venerdì 1/7 – Ore 20

Cena a base di Insalata di legumi e feta + Parmigiana

 

Sabato 4/7 – Ore 20

Apericena




I post sulla festa

Riva Mancina 2016 – Terza giornata

Riva Mancina 2016 – Terza giornata

Con il concerto della sera del 2 luglio si è conclusa la terza edizione di Riva Mancina, la festa di Una città in comune. Anche …

Riva Mancina 2016 – Seconda giornata

Riva Mancina 2016 – Seconda giornata

Pisa, venerdì 1 luglioo 2016 Via Rindi In questa seconda giornata di Riva Mancina 2016 i giardini di via Ugo Rindi si sono riempiti di …

Riva Mancina 2016 – prima giornata

Riva Mancina 2016 – prima giornata

Pisa, giovedì 30 giugno 2016 Via Rindi Gran bell’atmosfera nella prima giornata di Riva Mancina. Qui di seguito alcune foto della …

Video presentazione Riva Mancina 2016

Il video di Riva Mancina 2015

Sei minuti di video per raccontare i tre giorni di festa, politica, dibattito, socialità, musica, memorie di RIVA MANCINA

Le foto di Riva Mancina 2015

Le foto di Riva Mancina 2015

2 luglio 2015 A questo link è possibile vedere un piccolo estratto video del concerto degli Appaloosa 3 luglio 2015 4 luglio

San Paolo a Ripa d’Arno un anno dopo (anzi più di tre)

San Paolo a Ripa d’Arno un anno dopo (anzi più di tre)

Un anno fa in questa piazza lo storico dell’arte Tomaso Montanari (recente vincitore del Premio culturale Il Ponte) dichiarò: …

RIVA MANCINA: un’occasione per continuare a costruire la città in comune

RIVA MANCINA: un’occasione per continuare a costruire la città in comune

Dal 2 al 4 luglio, ancora una volta in Piazza San Paolo a Ripa d’Arno, si svolgerà la seconda edizione di Riva Mancina, la festa di …

Al fianco del popolo greco e contro l’Europa dell’austerità: sabato 4 luglio a RIVA MANCINA

Al fianco del popolo greco e contro l’Europa dell’austerità: sabato 4 luglio a RIVA MANCINA

Sabato 4 luglio ore 18 a Riva Mancina in Piazza San Paolo a Ripa d’Arno Dai comuni all’Europa: nuove pratiche sociali per …

Riva Mancina [3 luglio] : Educare alle differenze, un progetto di libertà e responsabilità

Riva Mancina [3 luglio] : Educare alle differenze, un progetto di libertà e responsabilità

Il 3 Luglio alle 18.00 a Riva Mancina, incontro su “Educare alle differenze: un progetto di libertà e responsabilità”. …