Sostegno a Riccardo Antonini e ai familiari della strage di Viareggio: presidio alla stazione di Pisa

antonini_riccardo-strage-viareggio-sentenza-cassazione

Lunedì 15 maggio saremo a fianco di Riccardo Antonini e dei familiari delle vittime della strage di Viareggio, al presidio che ci sarà a Pisa davanti la Stazione Centrale a partire dalle ore 15.30.

In questa occasione, rinnoviamo tutta la nostra solidarietà ai familiari e tutto il nostro sostegno a Riccardo, il ferroviere licenziato per essersi messo al servizio dei familiari delle vittime per la ricerca della verità sulla strage avvenuta a Viareggio il 29 giugno 2009.

A quasi 8 anni dal disastro ferroviario che causò 32 vittime e la devastazione di un intero quartiere di Viareggio, in gennaio è arrivata la sentenza che ha riconosciuto la responsabilità degli alti vertici di Trenitalia e di RFI, tra i quali Mauro Moretti e Michele Mario Elia condannati rispettivamente a 7 anni e 7 anni e sei mesi.

Ed è appunto per aver sostenuto tali responsabilità, riconosciute e condannate da un Tribunale dello Stato, che Riccardo è stato licenziato.

Con una sentenza che costituisce un precedente pericoloso, il licenziamento di Riccardo è stato confermato lo scorso 5 aprile dalla Corte di Cassazione.

L’evidente contraddizione tra le due sentenze stabilisce la punibilità di un lavoratore che violi la fedeltà all’azienda indipendentemente da comportamenti dolosi da parte dell’azienda stessa, anche poi riconosciuti e puniti.

Tutto questo è inconcepibile in uno Stato di Diritto e tutto questo non è accettabile.

Per questo motivo invitiamo tutte e tutti a partecipare al presidio che si terrà lunedì 15 maggio a Pisa, davanti la Stazione Centrale a partire dalle ore 15.30.

Noi continuiamo a essere a fianco di Riccardo nella sua battaglia per la giustizia e la verità.

Una città in comune – Pisa

Condividi questo articolo