ALTRO FALLIMENTO DELLA GIUNTA PD: LA CORTE DI CASSAZIONE RIGETTA L’ ORDINANZA ANTIMOVIDA

venerdì
27 aprile 2018
Testata:
Repubblica di Pisa – Home
Pagina:

E niente sequestro delle bottiglie di alcolici come corpo del reato, provvedimento che rientra nell’ ordinanza a suo tempo emanata dal sindaco Filippeschi per contrastare la Malamovida. Lo ha deciso la Corte di Cassazione accogliendo il ricorso di un commerciante asiatico Kabir Hossain che si era opposto al sequestro di bottiglie di birra avvenuto il 26 settembre 2016. Il motivo di tale pronunciamento da parte della Cassazione e’ che le bottiglie sequestrate a passanti non possono essere considerate come ” corpo del reato ” e quindi costituire un prova dell’ illecito. Un’ altra ” Caporetto ” giudiziaria da parte della giunta Filippeschi, che con queste ordinanze dai fragili se non inconsistenti fondamenti giuridici, ha fallito nel suo tentativo di frenare il dilagante degrado cittadino. Queste ordinanze ne carne ne pesce , sono il frutto della palese volonta’ politica del Pd di non opporsi seriamente al degrado ed alla criminalita’ cittadina, perche’ se si vogliono ottenere risultati concreti , si devono emanare provvedimenti che vanno a colpire alla base il degrado cittadino e la malamovida. Provvedimenti presi in altre citta’ d’ arte toscane, come Pistoia, dove si vieta l’ apertura di nuovi negozi etnici, kebab, sexy shop e money transfert. Provvedimenti che intendono tutelare il patrimonio storico artistico ed il tessuto commerciale cittadino, impedendo il radicamento di pericolose organizzazioni criminali extracomunitarie che in un modo o nell’ altro controllano la filiera del commercio abusivo e della vendita abusiva di alcolici.

Condividi questo articolo

Lascia un commento