Campagna di finanziamento straordinaria per la sede di Una Città in Comune

Dallo scorso 26 ottobre Una Città in Comune ha una casa tutta sua, a Pisa, in via Luigi Bianchi 8.

Per noi è un traguardo importante: mettiamo radici, ma non intendiamo rinchiuderci tra quattro mura.

Vogliamo che la nostra sede sia uno spazio aperto, una vera casa per chi voglia incontrarci, parlare della città e dei suoi problemi quotidiani, ma anche discutere di politica su scala globale.

La nostra è un’esperienza politica cittadina, ma sappiamo bene che i problemi di Pisa non sono scollegati da quelli dell’Italia, dell’Europa e dell’intero pianeta.

Viviamo tempi inquieti e a tratti spaventosi: politici razzisti occupano posizioni di governo in molti luoghi del mondo, compresa la nostra città. Ogni giorno vediamo dilagare nel dibattito pubblico l’odio verso il diverso e la discriminazione nei confronti di tutte le minoranze: vere e proprie armi di distrazione di massa, che servono a distogliere l’attenzione dei cittadini dai problemi più urgenti e reali: l’emergenza climatica, la crescita delle diseguaglianze, la stagnazione economica, le infiltrazioni criminali, la corruzione e il clientelismo, la diminuzione costante dei servizi pubblici.

In questo scenario così drammatico, noi siamo ancora convinti che la politica possa essere una cosa bella, se è capace di cambiare in meglio la vita delle persone.

Da quando è nata nel 2013, Una città in comune ha cercato di fare politica con l’unica forza a sua disposizione: idee e proposte concrete capaci di migliorare la vita di chi vive a Pisa, estendendo (e non limitando) i diritti di tutte e di tutti.

In questi anni abbiamo capito che non possiamo aspettare che qualcuno ci dia la speranza: dobbiamo crearla con le nostre azioni e dobbiamo mostrarla al mondo. Insieme siamo una forza, ma per dare una casa alla nostra speranza abbiamo bisogno dell’aiuto delle nostre sostenitrici e dei nostri sostenitori, che sono la nostra unica fonte di finanziamento.

Proprio per questo oggi chiediamo il vostro sostegno: l’affitto della sede di via Luigi Bianchi rappresenta per noi uno sforzo economico importante, per cui lanciamo una campagna di finanziamento straordinaria.

  • Se conosci Una città in comune e apprezzi il nostro lavoro, ma ancora non ci sostieni economicamente, ti chiediamo di valutare la possibilità di diventare nostro sostenitore, effettuando un bonifico periodico sull’IBAN IT26N 05018 02800 000011588795.

  • Se già sostieni economicamente Una città in comune, ti chiediamo di valutare la possibilità di aumentare, anche di poco, la quota del tuo versamento mensile.

  • Se vuoi effettuare un versamento una tantum, puoi farlo sullo stesso IBAN IT26N 05018 02800 000011588795.

A breve vi diremo gli orari in cui troverete aperta la nostra sede, naturalmente se passate a trovarci sarà molto più semplice fare due chiacchiere e definire insieme la modalità più adatta per sostenerci.

Un’ultima cosa, se non puoi contribuire economicamente non preoccuparti, ci sono tanti modi per stare al fianco di Una città in comune e uno di questi è far circolare il più possibile questo testo e questo video.

Ogni gesto d’amore per noi ha una grandissima importanza.

 

******************

“L’uomo è un’invenzione

è nato ieri

morirà domani

ma tu sei ben viva

e nostra figlia è vera

e sono veri i bambini

di tutto il mondo

e vero è il dolore

che bisogna cancellare

vera la morte

che bisogna morire

vero l’amore

che bisogna inventare.”

 

Gianni Rodari

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento