Interrogazione: Partecipazione del Comune di Pisa al bando della Regione Toscana emesso con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 139 del 31/07/2020 denominato “Bando Verde Urbano”

La seguente interrogazione è stata presentata al sindaco e alla giunta del comune di Pisa dal consigliere Francesco Auletta (Diritti in comune: Una città in comune – Rifondazione Comunista – Pisa Possibile)

Interrogazione: Partecipazione del Comune di Pisa al bando della Regione Toscana emesso con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 139 del 31/07/2020 denominato “Bando Verde Urbano”

Tenuto conto della pubblicazione del DPGRT n. 139 del 31/07/2020, avente per oggetto “progetti integrati per l’abbattimento delle emissioni climalteranti in ambito urbano – bando”, che stanzia un finanziamento di 5 milioni di euro per progetti mirati ad abbattere le emissioni climalteranti in ambito urbano, e che prevede interventi di piantumazione di specie arboree e di realizzazione di piste ciclabili in ambito urbano, con un finanziamento per ogni Comune da un minimo di 50.000 a un massimo di 400.000 Euro;

Tenuto conto che il Comune di Pisa rientra tra i possibili beneficiari del bando, individuati nell’elenco dei Comuni con maggiore criticità per la qualità dell’aria e tenuti a elaborare i Piani di Azione Comunale (PAC), pubblicato nell’Allegato 2 al DGR 1182/2015;

Tenuto conto altresì che, perché la domanda di finanziamento sia eligibile, il Comune deve aver approvato almeno il progetto di fattibilità tecnico-economica degli interventi;

Tenuto conto che la presentazione delle domande di partecipazione è aperta dal primo settembre 2020, che la scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al bando è il 30/10/2020 e che la partecipazione implica inoltre la presentazione dell’atto di approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica almeno allo stadio definitivo, oltre che di elaborati progettuali che siano coerenti con gli atti di programmazione territoriali e conformi al Regolamento Urbanistico;

Si chiede al sindaco e alla giunta

Se il Comune di Pisa intende presentare domanda per l’accesso a questi finanziamenti,
se ha già attivato le procedure tecniche e amministrative per partecipare al bando,
o in caso contrario, per quali motivazioni tecniche e/o economiche il Comune ha deciso di non procedere

Francesco Auletta – Diritti in comune: Una città in comune – Rifondazione Comunista – Pisa Possibile

Condividi questo articolo

Lascia un commento